Press

The Most Interesting Press Releases
January 25, 2010

La Gazzetta dello Sport – Raptors Vs Lakers

Bargnani & Beli super
Toronto supera i Lakers

Beli & Bargnani super

Toronto supera i Lakers

TORONTO (Canada), 25 gennaio 2010 – Il Mago mette a referto 22 punti ed è il miglior realizzatore dei suoi. Marco ne fa 15, ma è protagonista di un’ottima gara. Di Turkoglu il 2/2 decisivo nel 106-105 finale, con Bryant che sulla sirena sbaglia un tiro da posizione impossibile.

In un clima da playoff e dopo 48’ di gioco entusiasmante, i Raptors festeggiano la più bella vittoria della stagione, superando i Lakers per 106-105 con 2/2 di Hedo Turkoglu a 1’2” dalla sirena. Kobe Bryant si incarica ovviamente dell’ultimo tiro che esce di poco da posizione impossibile. Sarebbe stato un canestro clamoroso, ma stavolta Toronto viene graziata. “È la serata più bella della mia carriera Nba”, dice Marco Belinelli, di nuovo tra i migliori in campo per i Raptors insieme al suo connazionale Andrea Bargnani. La sfida contro Kobe Bryant esalta la guardia bolognese, autore di una gara quasi perfetta con 3/3 nelle triple, 4/5 totale dal campo e 4/5 dalla lunetta per 15 punti. Peccato per uno sfondamento su Fisher in un contropiede tre contro uno, ma un errore ogni tanto ci può stare nel suo gioco sempre intenso e pieno di iniziative brillanti che mettono in difficoltà le difese avversarie. Belinelli è ormai diventato un punto di riferimento importante nell’attacco di Toronto e anche contro i Lakers il suo ingresso in campo ha dato una marcia in più alla squadra. Altrettanto fondamentale è stato Bargnani, recuperato in extremis dopo i problemi alla schiena: “Temevo un po’ per la sua tenuta fisica – ha detto coach Triano -, invece ha giocato una grande partita. La sua difesa è stata davvero buona. La sua stazza gli ha permesso cambiare la traiettoria di tanti tiri. È stato solido in attacco. Non era in serata da tre, ma non si è tirato indietro nel lavoro sporco e nel creare gioco, e sono sorpreso che sia stato in grado di combattere fino alla fine avendo saltato gli ultimi allenamenti per il mal di schiena”.

“DUNK OF THE NIGHT” — Di Bargnani bisogna sottolineare l’atteggiamento battagliero con il quale ha esordito nel primo quarto, durante il quale una sua schiacciata paurosa in rovesciata, che ha lasciato sul posto Gasol e Bynum, è diventata per il sito di nba.com “Dunk of the Night”. Due punti che hanno dato una scossa necessaria ai Raptors partiti un po’ in sordina. Dal 5-14 in favore dei Lakers (con Gasol e Bryant in evidenza) si passa a 11-16 dopo la schiacciata del Mago. Entra in campo anche Belinelli perché Toronto ha bisogno di maggiore spinta. Con un fantastico contropiede sull’asse Turkoglu-Bosh e una tripla di Belinelli nel finale del quarto i Raptors tengono botta nei primi 12’ (21-24). Il gioco è spumeggiante e il pubblico si diverte, diviso tra i sostenitori dei Raptors e i fans dei gialloviola. Si capisce che sta per diventare una serata speciale indipendentemente dall’esito finale. Nel secondo quarto si mette in evidenza Calderon prima di dover uscire per farsi medicare un taglio sul sopracciglio con due punti di sutura. Poco male perché Jarrett Jack continua a guidare l’attacco di Toronto con personalità e anche contro i Lakers disputa una grande prova con 18 punti e 8/14 al tiro. Belinelli provoca falli alle guardie avversarie e con 2/2 ai liberi tiene i Raptors a stretto contatto (34-36) con i campioni. Bynum esplode con 13 punti nel secondo quarto e Bryant è autore di alcuni canestri d’autore dalla media distanza. Il primo tempo termina 54-56 con il trio Bryant, Gasol e Bynum autori di 45 punti. Lo spettacolo è sempre molto godibile e l’atmosfera elettrica, ma il meglio deve ancora arrivare.

ALLUNGO LAKERS — I Lakers si portano a +10 a metà del terzo quarto ed è il momento della verità per Toronto. Basterebbe poco per mollare, invece i Raptors mostrano carattere e chiudono il terzo quarto 82-84. Belinelli è uno dei protagonisti della rimonta con un assist al volo per Johnson, una tripla e un jumper dalla media. I Lakers iniziano a innervosirsi quando gli arbitri lasciano correre qualche contatto, ma la partita diventa sempre più appassionante e il ritmo elevato. Si decide tutto nel quarto periodo. Dopo due errori da tre, Bargnani realizza dalla media, quindi dal post basso contro Odom. Le azioni personali del Mago sono così ben inserite nell’attacco di Toronto che quasi non ci accorge che i punti di Bargnani nell’ultimo quarto diventano 12, la metà di quelli segnati dai Raptors. Ancora i due italiani fanno sognare i Raptors con due triple, quella del Mago per il 93-90 e quella del Beli per il 98-95. I Lakers però tornano in testa (101-105) quando manca 1’46”. Il finale è incandescente: Bargnani, ancora lui, va via sul fondo e segna in rovesciata subendo fallo da Gasol, e dopo il libero realizzato Toronto è a -1. Nell’ultimo minuto Bryant sbaglia due tiri perimetrali e Bargnani sbaglia da tre.

TURKOGLU DECISIVO — Nell’azione decisiva a 11” dalla sirena la palla viene affidata a Turkoglu, anonimo fino a quel momento (1/6), che si butta a canestro e trova un fallo provvidenziale regalando il successo prestigioso ai Raptors: “Ci ha fatto vincere la partita e sono contentissimo per lui – ha spiegato Belinelli che ha legato tantissimo con Turkoglu e lo sostiene al 100% in un periodo di scarso rendimento -. Hedo è uno che fa vincere le partite e penso che adesso tutti l’abbiano capito. È uno che ha giocato nella Nba per dieci anni. Per lui è indifferente se lo fischiano o non lo fischiano”. A questo punto della stagione, con Bosh e Bargnani sempre affidabili, Jack e Belinelli aggressivi in attacco, DeRozan in costante progresso, Johnson utile nel lavoro sporco e Calderon a proprio agio nel suo ruolo attuale di cambio di Jack, l’ago della bilancia per il finale di campionato diventa proprio Turkoglu. Kobe Bryant chiude sfiorando un tripla doppia con 27 punti, 16 rimbalzi e 9 assist.

Toronto: Bargnani: 22 punti (6/11 da due, 1/6 da tre, 7/7 tl), 8 rimbalzi, 1 assist, 1 palla persa e 1 recuperata, 2 falli, 1 stoppata in 39’. Belinelli: 15 punti (1/2 da due, 3/3 da tre, 4/5 tl), 2 rimbalzi, 1 assist, 1 palla recuperata e 3 perse, 3 falli in 24’. Bosh 18 (9/17), Jack 18 (8/14), DeRozan 10. Rimbalzi: Bosh 13. Assist: Calderon e Turkoglu 5. 
LA Lakers: Bryant 27 (11/24), Gasol 22 (10/23), Bynum 21, Farmar 17. Rimbalzi: Bryant 16. Assist: Bryant 9.

Adriana Galimberti

From the italian sport newspaper “La Gazzetta dello Sport”

Read here the complete article


Follow Marco Belinelli