Press

The Most Interesting Press Releases
January 23, 2010

La Gazzetta dello Sport – Raptors Vs Bucks

Belinelli trascina Toronto
Toronto Raptors-Milwaukee Bucks 101-96 
Nella rivincita contro Milwaukee i Raptors ottengono una vittoria sofferta (101-96) risalendo dal -15 a cui erano sprofondati nel secondo quarto. Con Andrea Bargnani fermato dal mal di schiena, Chris Bosh trova una determinante collaborazione offensiva da parte di Belinelli (16 punti) e Jack (27). “Belinelli ha portato tanta energia, canestri e tiri liberi dalla panchina – ha detto Andrew Bogut -. Jarrett Jack ha disputato una grande gara e quei due giocatori sono stati il fattore-x per Toronto”. A volte per uscire da una situazione negativa bisogna tentare qualcosa di inconsueto e coach Triano indovina una correzione nel secondo tempo che riesce spezzare il ritmo dei Bucks e dare coraggio a Toronto. Da metà del terzo quarto fino alla fine i Raptors si mettono a zona con un quintetto insolito formato nell’ultimo quarto quasi sempre da Bosh, Turkoglu secondo lungo e tre piccoli (Calderon, Jack e Belinelli). Triano spiega la scelta con il desiderio di costringere Bogut a marcare Bosh, ma anche in difesa Toronto ottiene un importante spinta. I Bucks, primi ad adottare il quintetto piccolo, si bloccano e i Raptors riescono a correre e a trovare canestri in velocità, con Belinelli capace di procurarsi viaggi in lunetta nelle sue conclusioni in transizione.

Belinelli trascina Toronto

Toronto Raptors-Milwaukee Bucks 101-96 
Nella rivincita contro Milwaukee i Raptors ottengono una vittoria sofferta (101-96) risalendo dal -15 a cui erano sprofondati nel secondo quarto. Con Andrea Bargnani fermato dal mal di schiena, Chris Bosh trova una determinante collaborazione offensiva da parte di Belinelli (16 punti) e Jack (27). “Belinelli ha portato tanta energia, canestri e tiri liberi dalla panchina – ha detto Andrew Bogut -”…

Jarrett Jack ha disputato una grande gara e quei due giocatori sono stati il fattore-x per Toronto”. A volte per uscire da una situazione negativa bisogna tentare qualcosa di inconsueto e coach Triano indovina una correzione nel secondo tempo che riesce spezzare il ritmo dei Bucks e dare coraggio a Toronto. Da metà del terzo quarto fino alla fine i Raptors si mettono a zona con un quintetto insolito formato nell’ultimo quarto quasi sempre da Bosh, Turkoglu secondo lungo e tre piccoli (Calderon, Jack e Belinelli). Triano spiega la scelta con il desiderio di costringere Bogut a marcare Bosh, ma anche in difesa Toronto ottiene un importante spinta. I Bucks, primi ad adottare il quintetto piccolo, si bloccano e i Raptors riescono a correre e a trovare canestri in velocità, con Belinelli capace di procurarsi viaggi in lunetta nelle sue conclusioni in transizione.

Simone Sandri e Adriana Galimberti

From the italian sport newspaper “La Gazzetta dello Sport”

Read here the complete article


Follow Marco Belinelli